Il mare è pieno di pesci.

Questa è una frase che almeno una volta nella vita ti è stata detta quando la persona che “ami” non ti corrisponde, quando ti sei lasciata  ( e non per tua volontà ), quando l’amore ti è sfuggito per l’ennesima volta, quando volevi solo divertirti ma nemmeno lì sei riuscita a concludere nulla.

Frase che è sì vera, la vastità del mare la conosciamo bene, ma anche fuorviante perché presuppone che un pesce palla vada bene come uno squalo martello.

E invece no, proprio per niente. 

Sai qual è la difficoltà maggiore che ho capito durante questi miei anni di lavoro?

La difficoltà maggiore è saper scegliere ciò che è meglio per te e puoi scegliere solo se sai cosa NON  vuoi.

E per questo è necessaria una Lista, quindi mettiamoci a lavoro.

Ti dico subito che io l’ho stilata a 10 anni e mio marito è la persona più vicina all’elenco.

 Attenzione più vicina significa che ho spuntato la maggior parte delle caselle e non che ne centrava tre o quattro.

Requisito fondamentale è che ci siano quasi tutti i punti di volontà e non ci si deve accontentare.

Sia chiaro!

Accontentarsi è l’anticamera dell’infelicità in questo caso, perché significa adattarsi alla sconfitta, all’idea che la persona giusta non esista e così cedere alla paura di rimanere sole.

E si può stare bene anche sole, certo che si può, ma qui parliamo d’altro.

Proseguiamo per ordine allora.

CHE COSA È?

La risposta è semplice, è una lista cioè un elenco di tutte le caratteristiche che deve avere la persona che vorresti  vicina a te, che sia per sempre o solo per un fine settimana.

Ma tutte tutte, anche il numero di piede.

Non c’è un limite di voci da spuntare né di particolari da tener presenti.

Tu comincia a scriverla, aggiungi più elementi possibili.

La puoi dividere in quattro grandi temi:

Aspetto esteriore.

Aspetto interiore.

Passioni.

Cosa desideri un una relazione.

Per ognuno di questi macro temi scendi in profondità senza lasciare nulla al caso.

Descrivi minuziosamente ogni cosa.

Ogni cosa.

Più sei precisa e meno possibilità hai di prendere un abbaglio, di andare in una direzione che poi porterà solo pentimento e rodimenti d’animo.

Già sai, già so.

PERCHÈ STILARE UNA LISTA?

Se te lo stai chiedendo ora ti rispondo: perché se lasci tutto al caso e quello che ti arriva non ti piace  non puoi lamentarti.

Hai presente le telefonate alle tue amiche nelle quali racconti di quell’appuntamento ( o della tua ultima storia ) finito male perché quello che credevi essere l’uomo della tua vita è semplicemente qualcuno che ti ha dato attenzione e tu hai deciso che fosse la tua tazza di tè ma invece era solo acqua calda con il limone?

So che sai perfettamente di cosa sto parlando e so anche che sei stanca di tutto questo.

Ecco, la lista ti aiuta a uscire da questo vortice di negatività.

Con un elenco preciso di ciò che desideri in una relazione e in un uomo hai di nuovo il potere decisionale nelle tue mani.

Perché essere soggetto è tutto, poter scegliere fa la differenza.

Però puoi scegliere solo se sai cosa vuoi e cosa no.

QUALI BENEFICI PORTA?

Porta sostanzialmente un beneficio grande alla tua autostima.

Conoscere minuziosamente cosa ti piace ti rende più forte, meno esposta al volere altrui, capace di condizionare positivamente la tua relazione o le tue relazioni.

È ora di smetterla con il dubbio se sei o no adatta a qualcuno, chiediti se qualcuno è adatto a te e questo qualcuno per essere adatto a te deve corrispondere a ciò che vuoi.

Insomma idee chiare e precise.

No remorse.

No Fear.

Sei la capa del tuo cuore e non temere di dimostrartelo, perché solo a te lo devi dimostrare, solo a te.

Al cuor non si comanda lo dici a qualcun’altra, questo è quello che vorresti sentirti dire e che la Lista risolvesse.

Purtroppo non posso dirti che sarà così perché l’amore è travolgente e menefreghista.

Se ne sbatte della guerra figuriamoci degli elenchi stilati in un momento x della nostra vita.

Ma noi andiamo incontro all’amore con un paio di frecce nel nostro arco, tanto da poter trovare quello vero e non pallide imitazioni.

Condividi su