Cosa c’entrano l’uno con l’altra?

Perché li stiamo vedendo insieme?

Se ti stai chiedendo queste cose allora sono pronta a darti la risposta.

Nella fase crescente della luna la vitalità è maggiore, così come lo sono la fantasia e anche la passione.

Queste sono le caratteristiche proprie dell’Asso di Bastoni quindi si legano bene insieme.

Diciamo che, in questa fase e, poi, durante la luna piena, questa carta dei tarocchi può aumentare le possibilità che i lavori fatti abbiano un risultato migliore.

È una lama di potenza, è legata all’elemento fuoco e ti indica la strada della trasformazione grazie alla focalizzazione.

È il simbolo della vittoria ottenuta con lo slancio e l’impeto del desiderio ardente.

E qui c’è il secondo collegamento, infatti le fasi lunari sono fondamentali quando si deve esprimere un desiderio. 

(Qui trovi un articolo per esaudire i desideri https://illibrodellapapessa.com/5-passaggi-per-formulare-un-desiderio/)

Nella fase crescente avere come alleato l’asso di bastoni può fare la differenza.

La sua grande potenza maschile sposa la ricettività femminile lunare e, uniti, rendono possibile e realizzabile ciò che desideri.

Quali condizioni devono esserci?

Luna crescente, perciò controlla o il cielo o un calendario nel quale siano segnate le fasi lunari.

Un desiderio o più di uno, ma ti consiglio di concentrarti su una cosa per volta altrimenti disperdi le energie.

La carta dell’asso da mettere sotto il cuscino e portare nel portafogli per ricordarti quale forza creatrice devi sfruttare.

Quindi, se sei in una fase scarica della tua vita. Se hai bisogno di più energia, se senti la necessità di una botta di vita, metti insieme questi due elementi e avrai un buster che non ti risolverà le cose ma ti darà una dose di forza e coraggio maggiori per affrontare e realizzare i tuoi sogni.

Tutta l’azione, l’intraprendenza e l’energia vitale dell’’asso di bastoni saranno implementate dalla potenza lunare e tutta la ricettività, la magia, l’ascolto della luna saranno rese più potenti e tangibili dall’asso.

Secondo me sono una coppia perfetta.

Condividi su