Tarocchi e Oracoli non sono la stessa cosa.

Tra  i servizi che propongo c’è la lettura sia dei Tarocchi che degli Oracoli, questo tipo di consulto può essere fatto separatamente oppure usando entrambi.

Nella lettura completa li uso insieme così da avere un quadro più ampio e   profondo della persona che ho di fronte, così posso rispondere  più dettagliatamente alle domande che mi pone, analizzando sia il lato pratico che quello energetico.

Ho deciso di scrivere questo articolo per fare chiarezza, perché non tutti sanno la differenza tra questi tipi di carte.

Iniziamo con il descrivere le caratteristiche dei Tarocchi:

  • Hanno un numero fisso di carte che si dividono in 22 arcani maggiori e 56 arcani minori.
  • Alcuni mazzi possono essere composti solo da arcani maggiori.
  • Gli arcani minori si dividono in quattro semi: bastoni, coppe, denari e spade che corrispondono ai quattro elementi fuoco, terra, acqua e aria.
  • I Trionfi sono figure complesse che hanno la valenza di archetipi.
  • Il significato delle carte è ricco ma fisso,  non sono da libera interpretazione.
  • Possono essere usati per predire il futuro.
  • Ci sono moltissimi mazzi in commercio, ognuno con il suo stile e disegno, ma il significato delle carte rimane sempre lo stesso.

Caratteristiche degli oracoli:

  • Ogni mazzo di oracoli ha una sua natura specifica.
  • Non hanno un numero fisso di carte.
  • Possono essere letti in maniera del tutto intuitiva.
  • Gli argomenti trattati hanno diverse ispirazioni.
  • Possono essere letti anche da chi non li conosce affatto.
  • Sono grandi dispensatori di consigli per la crescita personale.

Quindi una lettura fatta solo con i tarocchi non è sufficiente?

In realtà può bastare benissimo, ma unendo le due forme di divinazione si può conoscere il perché di qualcosa ma anche il consiglio delle energie superiori.

Se, per esempio, c’è un blocco karmico, grazie all’aiuto degli oracoli delle vite passate o , meglio ancora, quello dei registri akashici si può intuire dove è il blocco, da dove viene e come superarlo o guarirlo.

Usando tutti e due gli strumenti vado ancor più nel profondo.

Chi non conosce i significati dei Tarocchi li può leggere?

La risposta è sì, ma non è detto che sia corretto quello che legge.

I Tarocchi hanno bisogno di studio perché il loro è un linguaggio codificato, ciò non toglie che, guardando le immagini, se ne possa comprendere il significato immediato.

Ogni arcano ha mille sfaccettature che conosce solo chi ha passato del tempo a conoscerli.

Consiglio a chi è alle prime armi di virare su un mazzo di oracoli da poter sfruttare quotidianamente per avere un consiglio mentre si studiano i Tarocchi.

Condividi su